martedì 24 novembre 2015

Stanze piene, stanze vuote



Mi sono fermata a riflettere dopo i fatti di Parigi, e ho preferito fingere di abitare per qualche giorno in una stanza vuota con la sola compagnia dei miei pensieri. Oggi la stanza torna a riempirsi lentamente di parole e dei profumi del cibo, che sempre consola e lenisce. 
Per le domande e le paure del mondo non ci sono risposte certe, se non la volontà di credere che la pace e la tolleranza siano comunque possibili, e se fino a questo momento ho lasciato fuori dal mio piccolo blog gli appunti personali, so che adesso è arrivato il momento di parlarne, fra pentole e pentolini, perché la vita passa anche da qui, e filtra luci e ombre.
Vi regalo una ricetta imparata al corso di "Cucina e Salute" che sto frequentando da alcune settimane, e che sembra perfetta per la stagione e per donare tepore al nostro tempo di vetro fragile.

CREMA DI BROCCOLO ROMANESCO CON TAPENADE E PANGRATTATO AL LIMONE

Ingredienti per 4 persone

800 g di broccolo romanesco
2 cipolle bianche o dorate grandi
2 patate
brodo vegetale fatto con sedano e carota
50 g di olive nere liguri
3 acciughe sott'olio
80 gr di pangrattato
2 cucchiai di capperi pugliesi sotto sale
1 limone bio
1 spicchio d'aglio
olio evo

Sbucciate le cipolle e tagliatele a fette sottili. Appassitele in una casseruola a pentola scoperta e fiamma bassa con due cucchiai di olio. 
Pulite il broccolo e tagliatelo a cimette. Pelate le patate e tagliatele a tocchetti.
Unite broccolo e patate alle cipolle  e coprite a filo con brodo vegetale bollente, lasciando cuocere per almeno mezz'ora.
Preparate la tapenade.
Frullate con il minipimer le olive nere, le acciughe, i capperi lasciati in ammollo per togliere il sale e un cucchiaio abbondante d'olio extravergine di oliva. Dovrete ottenere una crema non troppo fine.
Tostate il pane grattugiato in una padella antiaderente con la scorza grattugiata del limone. Per dare più sapore potete anche aggiungere al pane qualche filo di scorza ottenuto con il rigalimoni.
A cottura ultimata, frullate con il minipimer broccolo e patata insieme al loro brodo.
Disponete la crema in tazze da consommé o in piccole ciotole e servite con un cucchiaio di tapenade e una spolverata di pangrattato al limone.

21 commenti:

  1. Con il freddo che fa, la tua crema di broccolo è fantastica e poi quel pangrattato al limone mi ispira molto!!!
    I tragici fatti di Parigi, e non solo, non possono lasciare indifferenti, purtroppo nulla sarà come prima e dovremmo imparare a convivere con questo nemico invisibile ma presente.

    RispondiElimina
  2. Grazie Laura, ho avuto l'occasione di assaggiare questa crema al corso di cucina e l'ho trovata molto buona - e dato che proprio cucinare mi aiuta a riflettere, ci ho aggiunto un po' di pensieri...
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Per quanto è successo a Parigi non ci sono parole ma solo amarezza, ma bisogna andare avanti e sperare che tutto ciò finisca per il bene di tutti!
    Interessante la tua crema di broccoli, ha un aspetto invitante, deve essere buonissima! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Vanna,solo che a sentire di tutto questo odio intorno a volte provo paura per il domani. Mi sforzo anch'io di sperare che il bene e il buon senso possano vincere.
    Se provi la crema di broccoli fammi sapere :-)
    Buona serata cara...

    RispondiElimina
  5. Mi piace questo tuo spazio, Anna. Ho immediatamente colto la tua profondità e la tua indole sensibile. Credo proprio che questo non sarà solo un bel luogo dove raccogliere interessantissimi spunti culinari, ma dove respirare bellezza e riflettere.
    Grazie di cuore per avermi dato l'opportunità di conoscerti,
    Maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara, il tuo commento è uno dei più belli ricevuti finora e mi tocca il cuore. Sono contenta se posso condividere le mie ricette e i miei pensieri, perché mi risulta difficile separare le une dagli altri! All'inizio di questa avventura sul blog ero più impersonale, ma poi mi sono accorta che quel modo non mi apparteneva del tutto. Ora sto mettendo per iscritto tante cose che sono rimaste dentro da tempo...
      Felice di accoglierti ogni volta che vorrai!
      Anna

      Elimina
  6. Deliziosa e insolita questa crema ai broccoli, annoto la ricetta, grazie Anna!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Simona, fammi sapere cosa ne pensi se poi decidi di sperimentarla :)
      A presto!

      Elimina
  7. Ciao Anna, mi sono messa anche io fra i tuoi followers, molto volentieri: ho letto il tuo post, hai detto cose semplici e bellissime, che condivido in pieno, perciò vengo nella tua stanza piena di profumi a gustarmi questa crema insieme a te e a sperare che le stanze prima o poi siano piene solo d'amore. Buon we a presto

    RispondiElimina
  8. Grazie Carla, benvenuta fra i lettori del mio blog. Sarà un piacere ospitarti nel mio piccolo regno culinario, fra un pensiero e una ricetta. Buon finesettimana anche a te e un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. molto originale, la proverò!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, se decidi di sperimentare questa ricetta, sarei ben contenta di sapere le tue impressioni! A presto cara e buon inizio di settimana :-)

      Elimina
  10. Carissima Anna, è un piacere ritrovarti, questa crema di broccolo è deliziosa .. per il resto non ho più parole.
    Un abbraccio cara e buona serata.
    Marina

    RispondiElimina
  11. Prima cosa io penso che non bisogna mai perdere la fede e la speranza, quindi ci sarà la pace e poi complimenti per questa bella e invitante ricetta, niente male nelle giornate invernali con la famiglia riunita ed il caminetto acceso. <3 Maddj di Passioni & Curiosità

    RispondiElimina
  12. Grazie Anna :** Felice giornata.
    Un abbraccio.
    Marina

    RispondiElimina
  13. Che ricetta originale cara Anna si inserisce bene nel blog che è tutto un'originalità.
    Mille idee ne vengono fuori...
    Luci ed ombre hai ragione ,il contorno si fa sempre più nitido tesoro mio...
    M i sono iscritta e avrei tanto piacere ricambiassi,e ti dirò che adoro i girasoli senza adulazione forzata..
    Un bacio serale
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  14. Penso di avere dimenticato il link( ma ho spedito il commento?) ehhh i neuroni

    RispondiElimina
  15. W k'ho ancora dimenticato , ma si può....

    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. Tesoro mio grazie infinite per la tua iscrizione e scusa i miei pasticci , ma quando sono in redazione in certi periodi di errori, articoli non consegnati, interviste da fare..alla fine i miei neuroni crollano...
    Bacio e buna domenica...grazie!

    RispondiElimina
  17. Anna che dire.. i fatti di Parigi hanno lasciato senza parole un pò tutti.. ma vivere nella paura non si può.. si cerca di vivere la vita normalmente.. Molto interessante questa crema... un bacio e buon lunedì :-D

    RispondiElimina
  18. Eccomi come promesso ,il tuo blog è uno spettacolo! Mi piacciono le tue ricette ,si vede che lo fai con passione ...per Parigi che dire,hai ragione piano piano si riprende il ritmo ma la paura rimane
    Un abbraccio !!
    http://ricette-stregate.blogspot.it

    RispondiElimina

 

Un Girasole In Cucina Template by Ipietoon Cute Blog Design