mercoledì 30 marzo 2016

La bellezza delle cose semplici


Dopo le abbuffate pasquali, ci vuole una ricetta leggera come i soffioni che amo tanto e che ora punteggiano i campi! Buon mercoledì a tutti!

Ingredienti per 4 persone:

una confezione di carpaccio di salmone
un uovo
una manciata grande di prezzemolo
un cucchiaio di capperi sotto sale
una fetta di pane bagnata nell'aceto bianco
olio evo
sale
latte di soia
qualche scaglia di formaggio molto stagionato tipo pecorino di capra

Disponete il carpaccio di salmone su un piatto o su un vassoio.
Preparate la salsa al prezzemolo. Cuocete l'uovo ben sodo. Tritate il prezzemolo e i capperi con la mezzaluna. Sminuzzate la mollica del pane e ammollatela nell'aceto bianco. Passate nel frullatore il prezzemolo, i capperi, la mollica, 2-3 cucchiai d'olio extravergine, il sale e l'uovo intero tritato con una forchetta. Se il composto risultasse troppo denso, aggiungere un goccio di latte di soia o di acqua. La salsa deve comunque avere una consistenza spalmabile.
Con un cucchiaino posate sul carpaccio di salmone delle strisce di salsa al prezzemolo e alternate con scaglie di formaggio di capra stagionato.
La salsa al prezzemolo è molto buona sui crostini e ricorda alla lontana il "bagnetto verde" piemontese.

domenica 27 marzo 2016

Magnolia in fiore


Stanco della dolce giornata
di primavera
nel sonno
l'albero di magnolia
apre le bianche mani.
Riposa nel raggio lunare
 lo splendore dei fiori.

(Wei Li Bo)

Crema di tofu alle olive e capperi



...E buone festività pasquali a tutti!

CREMA DI TOFU CON OLIVE E CAPPERI (preparazione tratta dal ricettario della "Compagnia Italiana Alimenti Biologici")

Ingredienti per 4 persone

250 g di tofu
due cucchiaini di succo di limone
due cucchiaino di acqua
una tazzina di olive
una tazzina di capperi
3 cucchiai di olio evo
due cucchiaini di aceto di mele
pane tostato

Spezzettate il tofu con le mani e fatelo bollire nell'acqua per circa 5 minuti. Scolate il tofu nello scolapasta e passatelo al minipimer con tutti gli altri ingredienti. Quando otterrete una crema morbida, sarete pronti per spalmarla sul pane tostato, magari tagliato a triangolini, e gustare questo delizioso antipasto.

lunedì 21 marzo 2016

Cartoline di primavera - Polpette di merluzzo Japanese Style

Ciotola di legno originale giapponese











Oggi la primavera è ufficiale! Vorrei avere un francobollo fiorito da mettere su una busta per spedirlo a tutti augurando loro Buona Primavera. In mancanza del francobollo posso però regalarvi una ricetta. 
Ho preso l'ispirazione dal blog "La Cuocherellona" con le sue polpette di pollo e patate e ho trasformato un po' di cose.
Buon assaggio petaloso, già che siamo in tema...

Ingredienti per 4 persone

2 filetti di merluzzo fresco già puliti, in totale circa 300 g
4 patate rosse
prezzemolo
maggiorana o altre erbe aromatiche a piacere
pane grattugiato
un goccio di latte di soia
un cucchiaino di succo di limone
sale
olio evo

Tritate con la mezzaluna i filetti di merluzzo e passateli nel mixer con un po' di latte, il succo di limone e un filo d'olio. Riducete il pesce a una consistenza morbida.
Pelate le patate, cuocetele in acqua bollente salata, e dopo averle scolate schiacciatele con lo schiacciapatate versandole in una terrina.
Aggiungete il composto di merluzzo e il prezzemolo tagliato a coltello e impastate con il pane grattugiato fino a ottenere un impasto abbastanza solido da formare delle polpette - non ne servirà molto perché le patate sono già un buon legante.
Aggiustate di sale.
Rotolate le polpette in un pangrattato aromatico fatto con la maggiorana o altre erbe a vostro piacere (origano, timo...) e ponetele in una teglia da forno coprendole con un filo d'olio d'oliva.
Fate cuocere in forno caldo a 180° per una trentina di minuti, girando le polpette a metà cottura non appena notate che avranno preso colore.
Le polpette di merluzzo si possono servire in tanti modi...con una bella insalatina fresca, in una ciotolina con maionese di riso, con una salsa a base di yogurt di soia e succo di limone, e chi più ne ha più ne metta.

giovedì 17 marzo 2016

Verdi abbracci - Risotto cremoso con asparagi e stracchino di riso



Sarà che oggi è San Patrizio e mi è tornata alla mente una vacanza in Irlanda due anni or sono, oppure che da giorni osservo con attenzione ogni segnale di verde intorno a me e le prime foglie dei salici mi tolgono il fiato per la loro bellezza, o ancora che ho trovato lo stracchino di riso e ho voluto subito provarlo...Alla fine è spuntato questo risotto - tenero di sapori che ricordano tinte pastello e rami nuovi. Bentornata in cucina, primavera!

Ingredienti per 2 persone

160 g di riso, per me Sant'Andrea
un mazzetto di asparagi
una confezione di stracchino di riso
brodo vegetale con sedano, carota e cipolla
olio
sale
parmigiano reggiano

Mondate gli asparagi togliendo la parte più dura, lavateli bene e cuoceteli in acqua bollente per circa 15 minuti. Scolateli gli asparagi e passateli in padella con olio, poco sale e parmigiano per circa 10 minuti, fino a che il parmigiano non avrà formato una leggera gratinatura. Lasciate raffreddare e tagliate a tocchetti.
Preparate un brodo vegetale con un gambo di sedano, una mezza cipolla e una carota.
Soffriggete l'altra mezza cipolla in olio d'oliva e versate il riso. Fate cuocere bagnando con il brodo vegetale e aggiungete i tocchetti di asparagi.
Poco prima di servire il riso, aggiungete lo stracchino e il parmigiano e fate mantecare.


martedì 8 marzo 2016

Penne con fave, maggiorana e lardo di Arnad


Dedico questa ricetta a me e a tutte le donne con il loro coraggio, la loro bellezza e la passione che mettono in quel che fanno - alle bambine che schiuderanno i loro sogni per diventare donne, a quelle che portano i segni dell'età sul corpo ma mantengono lo spirito saldo. Sono fiera del mio amore per i dettagli e delle mie piccole manie, della mia casa piena di teiere, delle volte in cui me la prendo per difendere qualcuno o per un'ingiustizia, e sono fiera di avere amiche donne che comprendono come mi sento - tutti i giorni dell'anno!

Ingredienti per 2 persone

140 g di penne
400 g di fave fresche, peso con i baccelli
tre fettine di lardo di Arnad
maggiorana
aglio
due cucchiai di olio d'oliva
sale

Sgusciate le fave fresche e cuocetele in acqua bollente. Scolatele, togliete le bucce e passatele in una padella in cui avrete fatto scaldare l'olio con uno spicchio d'aglio. Levate l'aglio, insaporite e aggiungete la maggiorana e il lardo di Arnad tagliato a tocchetti o a piccole strisce sottili. Aggiustate di sale.
Cuocete le penne al dente e dopo averle scolate versatele nella padella con le fave, la maggiorana e il lardo.
Servite subito. Se vi piace, potete aggiungere una grattugiata di pecorino stagionato, io non l'avevo in casa ma trovo che stia molto bene.



 

Un Girasole In Cucina Template by Ipietoon Cute Blog Design