venerdì 23 dicembre 2016

Atmosfera di dicembre - Zuppa di cipolle alla francese

Il conto alla rovescia è iniziato. Domani cominceremo nel pomeriggio a preparare tovaglia e segnaposti, con i bicchieri e i piatti scintillanti, in attesa degli ospiti. E' il mio primo Natale da sposata e tutto ha un significato particolare!
Sono anche riuscita ad organizzarmi per tempo con l'acquisto dei regali e non dovrò correre in cerca di idee. Mi prendo una pausa per stare in famiglia nei prossimi giorni, ce n'è davvero bisogno.
Buon Natale e Buon Anno a tutti voi.

ZUPPA DI CIPOLLE ALLA FRANCESE (Scuola di cucina)

Ingredienti per una teglia grande o 12 monoporzioni:

800 g di cipolle bionde
40 g di burro
80 g di farina
1,5 litri di brodo vegetale
100 g di gruyère
sale
fette di pane casereccio tostate

La ricetta di oggi contiene tutto ciò che io non posso mangiare. Mi auguro che voi lettori non abbiate intolleranze e possiate godervi il sapore sublime di questa zuppa. A me bastano il profumo delizioso di cipolle e burro che riempie la cucina, e letteralmente incollarmi al vetro del forno a guardare il formaggio che si scioglie...Preparo la zuppa di cipolla una volta l'anno e faccio felice chi la mangerà. Se non è amore per il cibo questo ;-)

Affettate le cipolle sottilmente e stufatele con 40 g di burro fino a quando non diventeranno trasparenti. 
Aggiungete la farina setacciata e cuocete per qualche minuto. Unite il brodo bollente a filo e cuocete a fuoco lento per mezz'ora - tre quarti d’ora circa, regolando di sale. Dovrà formarsi una crema.
In una teglia che possa andare in forno (oppure nelle cocottine se decidete di servire la zuppa in monoporzioni), fate uno strato di pane tostato, versate sopra la zuppa e cospargete di formaggio grattugiato. Passate a gratinare in forno per venti minuti circa e servite caldissimo.

domenica 11 dicembre 2016

Atmosfera di dicembre - Bocconcini di coniglio alla ligure

Proseguo con la pubblicazione delle ricette che ci accompagnano un passo alla volta verso il Natale.
Domani notte qui nel mantovano ci sarà un primo assaggio delle feste. Per tutti i bambini arriverà Santa Lucia con il suo carretto carico di regali trainato dal fedele asinello. E' una notte veramente magica che anche gli adulti ricordano con grande piacere e mantiene un posto fra le memorie indelebili della nostra infanzia.

BOCCONCINI DI CONIGLIO ALLA LIGURE

Ingredienti per 4 persone

6 bocconcini di coniglio
20 olive Riviera
rosmarino fresco
15 g di pinoli (una bustina piccola)
una presa di timo secco
una presa di maggiorana secca
olio evo
sale

A proposito della ricetta di oggi...
Ogni volta che ci è possibile facciamo la spesa al mercato contadino che offre frutta e verdura coltivata dai produttori locali. Ci sono anche carne, pane, formaggi, miele e tutto quanto la terra offre.
Io e Luca non siamo troppo amanti della carne di coniglio, ma abbiamo voluto ri-provare con questi bocconcini. Il risultato è un piatto invitante e leggero che ha convinto me e il mio consorte! E ora veniamo al piatto.

La sera prima, marinate i bocconcini di coniglio con acqua fredda, sale, alcune foglie di alloro, uno spicchio d'aglio, una cipolla tagliata a pezzi, due foglie di salvia e un cucchiaio di aceto a piacere e conservate in frigorifero coperto da una pellicola per alimenti.
Al momento della preparazione, scolate i bocconcini dalla marinata, lavateli sotto l'acqua corrente e asciugateli.
Fate scaldare un po' d'olio in padella e rosolate il coniglio.
Tostate i pinoli in un padellino, tritate gli aghi di rosmarino, denocciolate le olive se non vi piacciono intere e aggiungete tutto nella casseruola con il coniglio. Completate la cottura con la presa di erbe aromatiche e il sale.

sabato 3 dicembre 2016

Atmosfera di Dicembre - Agnello con salsa saporita


Questa ricetta fa parte dei piatti di famiglia che Luca ha portato "in dono" nella mia cucina. 
In realtà non si tratta di un piatto prettamente natalizio e lo preparo un po' in tutte le stagioni...Così ho pensato di dar vita a una mini-rubrica di cucina del mese di dicembre. Qui inserirò le ricette che si mettono in tavola prima dei grandi pranzi della Vigilia e di Natale e che parlano non soltanto di luci sfavillanti, alberelli decorati e tovaglioli rossi, ma di quel che si mangia a casa Girasole in un mese d'inverno in bilico tra il quotidiano e l'attesa della festa. 

Ingredienti per 4 persone

6 costolette di agnello
6-7 filetti di acciuga sott'olio
una manciata di origano
due cucchiai di prezzemolo
4 cucchiaini di senape di Digione
il succo di mezzo limone
olio evo
pepe

Marinate le costolette di agnello nel vino rosso con un filo d'olio e una spolverata di origano per alcune ore.
Pestate le acciughe nel mortaio insieme a un cucchiaio d'olio e all'origano fino ad ottenere una crema. Versate in una ciotola e mescolate la crema con il prezzemolo tritato, il pepe, la senape e il succo di limone.
Togliete le costolette di agnello dalla marinata, scolatele e asciugatele bene con carta da cucina. Passatele su una bistecchiera di ghisa calda facendo cuocere circa 10 minuti per lato, in modo che la carne rimanga tenera ma ben cotta.
Versate la salsa direttamente sulle costolette o servitela a parte accanto all'agnello. Servite accompagnando con patate al forno o altra verdura cotta (per noi finocchi).


 

Un Girasole In Cucina Template by Ipietoon Cute Blog Design